L'India e l'Unione Europea hanno ripreso i colloqui su un accordo di libero scambio dopo una pausa di nove anni

L'India e l'Unione Europea hanno ripreso i negoziati per un accordo di libero scambio dopo nove anni di stagnazione, ha affermato giovedì il Ministero dell'Industria e del Commercio indiano.

Il ministro indiano del Commercio e dell'Industria Piyoush Goyal e il vicepresidente esecutivo della Commissione europea Valdis Dombrovsky hanno annunciato la ripresa formale dei negoziati sull'accordo di libero scambio India-UE in un evento tenutosi presso la sede dell'UE il 17 giugno, ha riferito NDTV.Il primo round di colloqui tra le due parti dovrebbe iniziare a Nuova Delhi il 27 giugno, ha affermato il ministero indiano del Commercio e dell'Industria.

Sarebbe uno dei più importanti accordi di libero scambio per l'India, poiché l'UE è il suo secondo partner commerciale dopo gli Stati Uniti.Nuova Delhi: il commercio di merci tra l'India e l'UE ha raggiunto il record di 116,36 miliardi di dollari nel 2021-2022, con un aumento del 43,5% su base annua.Le esportazioni dell'India nell'UE sono aumentate del 57% a 65 miliardi di dollari nell'anno fiscale 2021-2022.

L'India è ora il decimo partner commerciale dell'UE e uno studio dell'UE prima della "Brexit" britannica ha affermato che un accordo commerciale con l'India porterebbe benefici per 10 miliardi di dollari.Le due parti hanno avviato i colloqui su un accordo di libero scambio nel 2007, ma hanno sospeso i colloqui nel 2013 a causa di disaccordi sulle tariffe di auto e vino.La visita del presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen in India ad aprile, la visita del presidente indiano Narendra Modi in Europa a maggio hanno accelerato le discussioni sull'ALS e stabilito una tabella di marcia per i negoziati.


Tempo di pubblicazione: 09-agosto-2022